Viaggio on the road alla scoperta dell'Andalusia

Tra tapas y vino tinto sotto il sole di una terra che mescola le più antiche tradizioni, una miscellanea di culture e di sapori che rendono questa parte della Spagna un luogo unico e straordinario che vi farà innamorare.

  • Quando?

    01/03/22
  • Dove?

    Mondo
  • Ok, ma di preciso?

    Andalusia
  • Slide Storditi on The Road - Viaggio on the road alla scoperta dell'Andalusia - 0
  • Slide Storditi on The Road - Viaggio on the road alla scoperta dell'Andalusia - 1
  • Slide Storditi on The Road - Viaggio on the road alla scoperta dell'Andalusia - 2
  • Slide Storditi on The Road - Viaggio on the road alla scoperta dell'Andalusia - 3
  • Slide Storditi on The Road - Viaggio on the road alla scoperta dell'Andalusia - 4
  • Slide Storditi on The Road - Viaggio on the road alla scoperta dell'Andalusia - 5
  • Slide Storditi on The Road - Viaggio on the road alla scoperta dell'Andalusia - 6
  • Slide Storditi on The Road - Viaggio on the road alla scoperta dell'Andalusia - 7
  • Slide Storditi on The Road - Viaggio on the road alla scoperta dell'Andalusia - 8

Itinerario e punti di interesse

On the road in Andalusia, 15 giorni sono sufficienti per scoprire questa terra magica.

Siamo partiti con volo Ryanair da Pisa e atterrati a Siviglia, ma non ci siamo fermati, decidendo di lasciare Siviglia come ultima tappa del nostro viaggio.

Ritirata la macchina noleggiata con Europcar, siamo subito partiti dall'aeroporto di Siviglia in direzione Cordoba


LE TAPPE IMPERDIBILI DI UN VIAGGIO IN ANDALUSIA

  • Cordoba
  • Granada
  • Malaga
  • Ronda
  • Los Pueblos Blancos
  • Siviglia


CORDOBA

 Lungo le sponde del fiume Gaudalquivir, nel cuore pulsante della campagna andalusa, sorge la meravigliosa cittadina di Cordoba.

Città mediovedale, dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco, deve il suo fascino agli innumerevoli palazzi,  alla grandiosa Mezquita, esempio della conquista moresca, dichiarata la Moschea più grande del  mondo e dalle nuove costruzioni edificate durante il dominio cristiano, come l'Alcazar de los Reyes Cristianos e la Torre Fortaleza de la Calahorra

Un labirinto di vicoli bianchi, in cui scorgere la bellezza andalusa in ogni angolo

In macchina da Siviglia abbiamo impiegato  1h 30 min ( 140 km) siamo arrivati a Cordoba nel primo pomeriggio.

Abbiamo prenotato tramite Booking.com un hotel nel centro storico, con disponibilità di parcheggio privato.

Il nostro consiglio è di fermarvi a Cordoba per 3 notti, avendo a disposizione 2 giorni interi per la visita della città


Dove dormire a Cordoba

Hotel Casa de los Azulejos costo € 110 a notte con prima colazione

Un'oasi di pace nel cuore di Cordoba.

Questo splendido hotel in stile coloniale si trova a 10 minuti dal centro di Cordoba ed è dotato di parcheggio privato a pagamento, disponibile su prenotazione


Cosa vedere a Cordoba

La Mezquita

Considerata la più grande moschea al mondo, la Mezquita è senza dubbio la più importante attrazione di Cordoba, dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco nel 1984.

Edificata nel 786, per volontà del primo emiro omayyade, divenne cattedrale cristiana nel 1236, dopo la Reconquista da parte di Ferdinando III Il Santo.

Nel XVI secolo Carlo IV autorizzò la costruzione dell'attuale cattedrale cristiana tra le navate della moschea, nella grande sala della preghiera.

Consigli utili:   Ingresso gratuito il lunedì ed il sabato 8.30-9.30

La visita della Mezquita necessita due ore, per evitare flotte di turisti e poter scattare foto senza persone sullo sfondo, vi consigliamo di recarvi la mattina presto all'apertura

Per info su orari e costo del biglietto consultate il sito ufficiale   https://www.mezquitadescordoba.com/

Palazzo de Viana

dichiarato Monumento Storico Artistico Nazionale nel 1981, i suoi 12 cortili compongono la collezione di cortili cordovesi più importante della città

Orario: Da settembre a giugno:
Da martedì a sabato: dalle 10:00 alle 19:00.
Domenica e festivi: dalle 10:00 alle 15:00.
Da luglio ad agosto:
Da martedì a domenica: dalle 9:00 alle 15:00.
Venerdì e sabato: dalle 10:00 alle 15:00.

Prezzo

Visita completa: 10€
Visita ai cortili: 6€
Mercoledì dalle 14:00 alle 17:00: ingresso gratuito ai cortili.

Alcazar de los Reyes Cristianos

Di origini romane, l'edificio divenne un palazzo reale arabo grazie alla dinastia degli Omayyadi.

Nel 1328 con la Reconquista spagnola fu cosruito un palazzo reale sull'antica fortezza araba, fu anche la sede dell'Inquisizione per trecento anni

Gli orari dell'Alcázar e dei Baños sono gli stessi:

  • da martedì a sabato dalle 8.30 alle 20.45
  • la domenica dalle 8.30 alle 14.30
  • lunedì chiuso

Il biglietto dell'Alcázar costa 4,50€ mentre l'ingresso ai Baños costa 2,50€

Esiste un biglietto cumulativo di 10€

Consigli utili:   Ingresso gratuito all'Alcázar de los Reyes Cristianos e ai Baños Califales è tutti i giovedì feriali dalle 18 in poi in inverno e dalle 12 in estate

Puente Romano

Costruito nel I sec a.C il ponte è rimasto l'unico in tutta città praticamente per due millenni.

Per i fans del Trono di Spade, vi consigliamo di leggere la nostra rubrica dedicata alle locations di Game of Thrones

Altri luoghi di interesse di Cordoba

  • Torre de la Calahorra
  • Plaza de la Corredera
  • Juderia
  • Sinagoga
  • Tour  dei Patios cordovesi
  • Calleja de las Flores

Dove mangiare bene e spendere poco a Cordoba 

  • Taberna Gongora
  • Taberna  Guzman
  • Bar Santos
  • Taberna Salinas
  • Bodega San Basilio

Piatti tipici di Cordoba

  • Salmorejo: variante più saporita del gazpacho con aggiunta di uova e prosciutto crudo
  • Rabo de Toro: stufato con coda di toro
  • Flamenquin: involtino di filetto di maiale con prosciutto, impanato e fritto
  • Melanzane fritte al miele
  • Acciughe sotto aceto


GRANADA

Costruita ai piedi della Sierra Nevada, è famosa per il suo fascino ispano-mediorientale, una miscellanea di culture che si ritrova nei suoi edifici in stile nazari, arabo e romano.

In macchina da Cordoba abbiamo impiegato 2 ore ( 200 km)

Dove dormire a Granada

Hostal Rodri  € 46 a notte

Situato nel cuore di Granada a 15 min a piedi dall'ingresso dell'Alhambra, questo delizioso hotel offre camere spaziose dotate di ogni comfort.

Non serve la colazione, ma non preoccupatevi, a pochi metri si trova una panetteria "La Casita del Pan" con macchina del caffè, aperta tutti i giorni dalle ore 7, croissant+ caffé a 1 €

L'hotel offre parcheggio a pagamento su prenotazione

Cosa vedere a Granada

Alhambra+ Generalife

La meravigliosa e leggendaria Alhambra di Granada si trova sulla cima di un'altura, La Sabika, ed è il simbolo della città

Al-qala' al-hamra (castello rosso) fu costruita dahli emiri nasridi come cittadella militare, quando l'Alhambra fu conquistata dai cristiani fu costruito il Palacio de Carlos V, la moschea fu sostituita dalla Iglesia de Santa Maria e fu costruito il Convento de San Francisco.

Il complesso monumentale dell'Alhambra contiente l'Alcazaba, i Palazzi Nasridi,  il Palacio de Carlos V, l'Iglesia de Santa Maria de la Alhambra 

Consigli utili per visitare l'Alhambra

 La visita dell'Alhambra + Generalife dura 4 ore, è molto importante essere puntuali all'ingresso dei Palazzi Nasridi, controllate l'orario riportato sul foglio della prenotazione, se arrivate in ritardo gli addetti alla sicurezza non vi faranno più entrare.

Indossate scarpe comode e se andate in estate crema solare e cappello parasole

Orari Alhambra: dal 15 Ottobre al 31 Marzo Visita diurna dalle 8.30 alle 18 Visita notturna dalle 20 alle 21.30 

 Dal 1 Aprile al 14 Ottobre Visita diurna dalle 8.30 alle 20 Visita notturna dalle 22 alle 23.30 


Quartiere moresco di Albaicín( Albayzin)

Un labirinto di stradine bianche e ciottolose, dove l'aria si riempie di profumo di spezie e d'incenso orientale.

Questo barrio è stato dichiarato Patrimonio Mondiale dell'Umanità Unesco, prendetevi una mattinata per visitarlo.

Cosa vedere nel quartiere Albayzin

Bañuelo, i vecchi Bagni Arabi della città

Palazzo Dar al-Horra

Iglesia de San Nicolas e Mirador de San Nicolas

Iglesia de Santa Ana

Iglesia de San Salvador

Altri luoghi d'interesse di Granada

  • Catedral e Capilla Real
  • Il Sacromonte con il Museo Cuevas gitane
  • Basilica San Juan de Dios
  • Monastero della Cartuja
  • Monastero Santa Isabella
  • Monasero San Jeronimo
  • Palacio de la Madraza
  • Casa de Zafra
  • Casa del Chapiz
  • Plaza Nueva

Dove mangiare e spendere poco a Granada

  • Bodegas Castañeda
  • Bar Casa Julio
  • Bar Los Diamantes
  • Bodegas La Mancha
  • Bar La Candela

Cosa mangiare a Granada

Habas con Jamon ( fave con prosciutto)

Zalamandrona ( una specie di insalata russa)

Melanzane fritte al miele

Albondigas ( polpette)

Croquetas

Pionono dolce tipico composto di due parti: un sottile strato di pan di Spagna arrotolato a cilindro, inzuppata con diversi tipi di sciroppo 

Concedetevi una pausa con un tè e qualche dolcetto marocchino in una delle sale da te dell'Albayzin, vi sembrerà di essere in Marocco.


MALAGA

A Malaga mangiando un gelato gusto malaga, così era la caption di uno nostro post su Instagram storditiontheroad

La città natale di Pablo Picasso è la terza tappa del nostro on the road in Andalusia

124 km da Granada a Malaga, 1h30 min d'auto

Considerata la capitale della Costa del Sol, con le sue spiagge e le antiche rovine, Malaga è un'importante città storica e turistica.

Dove dormire a Malaga

 Malaga City Breaks

Appartamento di recente costruzione in stile industrial, dotato di ogni comfort ( asse e ferro da stiro, microonde, macchina del caffè)

€ 84 a notte l'appartamento è diviso su due livelli, con doppia zona notte, quindi adatto anche in 4 persone

Situato nel centro storico di Malaga, a pochi minuti da tutte le più importanti attrazioni.

Parcheggio privato a pagamento su prenotazione


Cosa vedere a Malaga

  • Museo Picasso
  • Alcazaba
  • Castello del Gibralfaro
  • Cattedrale di Malaga
  • Mercato Centrale di Atarazanas 
  • Quartiere di Soho e street art
  • Playa de la Malagueta 
  • Plaza de Toros

Dove mangiare bene a Malaga spendendo poco

  • Antigua Casa de Guardia
  • El Pimpi
  • Las Merchanas
  • Casa Aranda ( bar per le colazioni )


RONDA

Arroccata sulla gola El Tajo, profonda circa 120 mt, la sua bellezza drammatica conquistò in passato personaggi celebri, come Hemingway, Dumas e Orson Wells.

Dove dormire a Ronda

Apartamentos Los Descalzos

€75 a notte adatto per 4 persone 

Favoloso appartamento nel centro storico di Ronda, davanti alla Iglesia de Santa Cecilia.

Host gentile e disponibile, ci ha offerto gratuitamente il suo posto auto in un garage privato a pochi passi dall'appartamento.


Cosa vedere a Ronda

L'attrazione più fotografata di Ronda, il Puente Nuevo.

Costruito sulla gola El Tajo, scavata dal Rio Guadalevin, collega la città nuova con La Ciudad, il vecchio borgo arabo.

Consigli utili per il tuo soggiorno a Ronda

Per scattare foto instagrammabili, scendete giù per il sentiero sottostante il Puente!

  • Plaza de Toros
  • Casa del Rey Moro
  • Arco de Felipe V
  • Casa del Gigante
  • Iglesia del Espiritu Santo
  • Palazzo di Mondragón
  • Plaza Duquesa de Parcent
  • Iglesia Santa Maria Major
  • Iglesia Santa Cecilia
  • Puerta de Almocabar( la più antica della città)
  • Plaza del Socorro con la bellissima Iglesia de Nuestra Senora del Socorro
  • Porta della Cijara
  • Puerta de los Molinos e la Puerta del Viento
  • Bagni Arabi
  • Puente Viejo

Dove mangiare bene a Ronda spendendo poco

  • Casa Maria
  • El Lechuguita (recatevi all'apertura e mettete in conto di fare la fila, è sempre pieno e non prendono penotazioni)
  • El Rincon de la Manzanilla

Consigli utili per il tuo viaggio a Ronda

Soggiornate a Ronda per poter fare il Caminito del Rey e la Ruta de los Pueblos Blancos.

Noi abbiamo dovuto rinunciare al Caminito, perchè il tempo non era dei migliori, ma ci siamo goduti la splendida Ruta de Los Pueblos Blancos, tappa imperdibile durante un on the road in Andalusia.

Cosa vedere nei dintorni di Ronda

  • Arcos de la Frontera
  • Zahara 
  • Olvera
  • Setenil de las Bodegas


Partiti di buon ora da Ronda in direzione di Siviglia, abbiamo deciso di aggiungere una deviazione non programmata verso Jerez de la Frontera e Cadiz.

JEREZ DE LA FRONTERA

Cosa vedere a Jerez de la Frontera

  • Alcazar
  • Catedral de San Salvador
  • Plaza de la Asuncion
  • Plaza del Arenal
  • Iglesia San Dionisio

Consigli utili per il tuo soggiorno a Jerez de la Frontera

Dove parcheggiare a Jerez de la Frontera

Parcheggio Parking Plaza Arenal, Pl. del Arenal, s/n, 11403 


CADIZ

Cosa vedere a Cadiz, la città più antica d'Europa

  • Plaza de Mina
  • Plaza de San Juan de Dios
  • Mercado Central de Abastos
  • Cattedrale di Santa Croce sul Mare
  • Torre del Reloj
  • Teatro Romano
  • Torre Tavira

Consigli utili per il tuo soggiorno a Cadice

Dove parcheggiare a Cadice

Parking Campo del Sur Area di parcheggio Av. Campo del Sur


SIVIGLIA

Abbiamo deciso di lasciare Siviglia come ultima tappa del nostro on the road in Andalusia, e mai scelta poteva essere così azzeccata.

Depositata la nostra Jeep nel parcheggio dell'aeroporto di Siviglia, sbrigate le pratiche al desk della Europcar, abbiamo preso uno dei tanti taxi parcheggiati di fronte all'Aeroporto di Siviglia.

La corsa in taxi dall'aeroporto al centro è a tariffa fissa € 30


Dove dormire a Siviglia

B & B  Casa Alfareria 59

€ 63 a notte con prima colazione

Situato nel cuore di Triana, il vecchio quartiere popolare di Siviglia, questo delizioso B&B ha camere spaziose e pulite.

Rosa e Carlo, i gentilissimi proprietari, vi coccoleranno talmente tanto che non vorrete più venire via.

Ogni mattina, nella grande sala comune, viene servita la colazione super abbondante dolce e salata, con tanti prodotti freschi e genuini tipici della cucina andalusa.

Cosa vedere a Siviglia

  • Barrio de Santa Cruz
  • La Plaza de España 
  • Metropol Parasol
  • Plaza de Toros
  • Monastero della Cartuja ( Primo luogo di sepoltura di Cristoforo Colombo)
  • Casa de Pilatos
  • Iglesia del Salvador
  • Torre de Or
  • Barrio Triana ( Puente de Triana-Mercado de Triana-Iglesia Santa Ana-Castillo de San Jorge)
  • Iglesia de la Macarena
  • Catedral de Sevilla con la Tomba di Cristoforo Colombo
  •  La Giralda
  • Passeggiare lungo il Guadalquivir
  • Mercato del Barranco
  • Iglesia Jesud del Gran Poder
  • Palacio de las Dueñas
  • Iglesia San Lorenzo
  • Iglesia Divin Salvador
  • Iglesia Santa Maria Magdalena
  • Iglesia San José
  • Iglesia San Juan de la Palma
  • Real Parroquia de Señora Santa Ana
  • Iglesia de Santa Cruz
  • Reales Alcázares de Sevilla

Metropol Parasol o Setas

Questa bizzarra struttura costruita nella Plaza della Encarnacion nel 2011 dall'architetto tedesco Jurgen Mayer, rappresenta un enorme parasole, completamente realizzato in legno, con lo scopo di regalare zone d'ombra alla piazza.

Orario del Metropol Parasol: Inverno dalle 9:30 alle 00:00 dal lunedì alla domenica

Estate dalle 9:30 alle 00:30 dal lunedì alla domenica

Consigli utili per la tua visita alle Setas

Per guardare il tramonto dalla terrazza delle Setas e poter assistere allo spettacolo di luci e suoni, recatevi alla biglietteria 30 minuti del tramonto. 

Acquistate i biglietti online per evitare le lunghe file.


Plaza de España

Maestosa e luminosa, di una bellezza che toglie il respiro, un connubio perfetto tra arte architettonica e natura.

Costruita fra il 1914 e il 1928 in occasione dell'esposizione ibero-americana di Siviglia del 1929, opera iniziata da Anibal González, anche se i lavori dal 1926 in poi furono terminati dall'architetto Vicente Traver.

Plaza de España a forma semicircolare si estende per 50.000 metri quadrati, rappresenta l'abbraccio della madre patria Spagna verso le sue antiche colonie.

La piazza è percorsa da un canale navigabile che le conferisce l'appellativo di ??piccola Venezia'

Si possono noleggiare sia barche a remi che barche a motore.

Le 48 province di Spagna sono rappresentate da 48 medaglioni con busti di personaggi spagnoli,  posti su ognuno degli archi attorno alla piazza, e da altrettante panche decorate con ceramiche dagli splendidi colori, che corrono lungo tutto il perimetro del semicerchio.

Orario Plaza de España

La piazza è aperta in inverno fino alle 22 e d'estate fino alle 24  l'ingresso è gratuito


Reales Alcázares de Sevilla

Patrimonio Mondiale dell'Umanità dall'UNESCO, la residenza reale ancora in uso più antica d'Europa.

Il complesso monumentale comprende edifici per una superficie totale di 17.000 metri quadri e un giardino di 7 ettari

Cosa vedere al Real Alcazar di Siviglia

  • Baños de Doña María de Padilla
  • Patio de las Doncellas 
  • Cuarto del Príncipe
  •  Patio de las Muñecas 
  • Salón de Embajadores
  • Sála Gótica de fiestas
  • Salón de Tapices
  • Estanque de Mercurio
  •  Jardín de la Danza
  • Jardín de los Poetas
  • Patio del Yeso 
  • Casa de Contratacion 
  • Palazzo Mudejar
  • Cuarto Real Alto
  • Patio de la Monteria

Orari del Real alcazar di Siviglia

Da ottobre a marzo: Da lunedì a domenica dalle 09:30 alle 17:00 

Da aprile a settembre: Da lunedì a domenica dalle 09:30 alle 19:00 

L'Alcazar resta chiuso per Capodanno, Epifania, Venerdì Santo e Natale.

Biglietto standard  adulto € 14,50

Tutti i lunedì l'ingresso è gratuito: da aprile a settembre dalle 18:00 alle 19:00, mentre da ottobre a marzo dalle 16:00 alle 17:00


Dove mangiare bene e spendere poco a Siviglia

  • Las Golondrinas (Triana)
  • La Comidilla (Triana)
  • Bodega Vargas (Triana)
  • El Riconcilio il più vecchio tapas bar di Siviglia ( si mangia bene, ma prepartevi a lunghe file d'attesa)
  • Taberna Los Coloniales 
  • Bodega Santa Cruz Las Columnas ( famoso per i suoi " Pringà "panini caldi con spezzatino)
  • El Tremendo
  • Dulceria Manu Jara
  • La Campana la più antica pasticceria di Siviglia
  • Bar El Comercio


Il nostro racconto finisce qui, per qualsiasi info o consiglio puoi scriverci una mail o contattarci in  DM sulla nostra pagina Instagram  @storditiontheroad

Grazie di essere arrivato fino qui

Con amore Debbie e Roby

Rimani aggiornato sulle ultime novità!

Iscriviti alla newsletter

* indicates required